• Jacopo Scalici

Nike Zoom Fly 3

Aggiornamento: 15 mar 2021


Le Nike Zoom Fly 3 sono le ultime scarpe ad essere entrate nel mondo del running a suon di record facendo ricredere molti scettici sulla loro innovativa tecnologia.

Il tutto ebbe inizio nel settembre 2018 con l'uscita delle Zoom Fly Flyknit, da quel giorno Nike decise di stravolgere il concetto di "scarpa" con un qualcosa di più grande, grazie all'innovativo progetto con il nome di "Breaking 2". Per quelle persone che non sapessero di cosa si tratta, questo è il progetto volto a consentire al primo atleta al mondo di correre 42,195 km sotto il fatidico muro delle 2 ore, battuto da Eliud Kipchoge alla maratona di Vienna il 12 Ottobre 2019, con l'impressionante tempo di 1'59''40, corsa con le Nike Vaporfly Alphafly ( la scarpa più performante mai creata in assoluto ).


Ormai, in base alle fasce di prezzi, il mercato sta diventando molto competitivo portando così molta indecisione tra i Runners sulla scelta di scarpe da acquistare. Alla domanda "Perché dovrei acquistare le Nike Zoom Fly 3?", posso rispondere solo... CHE SCARPE !!!!.


Queste scarpe sono classificate come A1, quindi da gara, ma come si può notare sono ammortizzate, grazie ad un drop di 11 mm (23 mm avampiede, 34 mm tallone). Sono pensate principalmente per corse medie veloci ma sono ottime anche per gli allenamenti di qualità, questo perché la tecnologia Zoom permette di avere un ammortizzazione leggera e super-reattiva. La schiuma denominata come React, offre resistenza, comfort e al tempo stesso permette di sprigionare tutta l'energia messa in ogni passo. Le sensazioni che trasmettono all'appoggio sono ottime, in questo modello è stata migliorata la stabilità di corsa grazie all'elevata intersuola e alle sue dimensioni maggiorate.

La Tomaia proposta da Nike per questo modello è la Vaporwave, garantendo così, con un aspetto trasparente, un fit a calzino per un eccezionale aderenza al piede. La linguetta risulta integrata alla struttura e traforata, permettendo così di avere una sensazione di freschezza sulle corse estive ma allo stesso tempo comodità. I lacci attaccati alla fascia arco plantare aiutano ad alleggerire la pressione sul collo del piede, non sentendo così più quella famosa sensazione di blocco.


Il peso di soli 249g ( numero 42 1/2 ), 20g in più rispetto al modello precedente, durante la corsa non si sentono, questo grazie a materiali innovativi e molto performanti. Per essere scarpe da gara non sono tra le più leggere ma vi posso garantire che andare a 3:00 min/km non risulterà stancante come con altre scarpe.


L'estetica risulta molto imponente, grazie al taglio dell'intersuola che da l'impressione di una scarpa allargata sull'anteriore e al suo spiccato codino, simile a quello delle Pegasus TURBO.

Una caratteristica molto discussa fino alla presentazione di queste scarpe, è la resistenza all'acqua. E' proprio così, il Vaporwave oltre ad essere un materiale leggero e robusto è anche resistente all'acqua, garantendo così una splendida sensazione di leggerezza anche in giornate di pioggia. Se provate a versarci un bicchiere d'acqua vedrete proprio l'acqua scivolare... notevole vero?

Sul tallone c'è una grande scritta "FAST"( in verticale), questo indica che rispetto al modello precedente, proprio in quel punto, hanno aumentato la quantità di schiuma garantendo così una maggior ammortizzazione, ma allo stesso tempo ha reso questa scarpa più pesante. A parer mio è stata un ottima scelta, in questo modo anche le corse più lunghe possono risultare piacevoli e non traumatiche, preservando così le parti del piede più soggette ad infiammazioni o ad infortuni.


La suola è fatta di un materiale molto denso che ricopre la parte superiore e con due placche la parte inferiore e nel mezzo troviamo uno strato più morbido. Il motivo va a riprendere molto il battistrada di un pneumatico trasmettendo così molta aderenza e grip anche in giornate umide e piovose. La durezza di questo materiale fa acquisire stabilità alla scarpa, considerando la morbidezza dell'intersuola e la sua notevole altezza da terra.



L'interno della Zoom Fly 3 risulta avere lo stesso design della Vaportfly Next%, quindi con il rinforzo sulla parte del tallone d'Achille, la soletta anche in questo caso non è traforata. Nel complesso la combinazione risulta essere vincente come per il precedente modello. Sotto a tutto questo troviamo il componente più importate, ovvero la suola in carbonio. Questa permette di avere: " un ridotto contributo sull' energy rebound, sul ritorno elastico dell'intersuola, un cinquantesimo della quantità di energia sviluppata dalla schiuma in compressione e ritorno, e un 1% di risparmio energetico".


Come si comporta nella corsa?


CORSA LENTA ( SU ASFALTO )

La prima sensazione che proviamo quando si inizia a correre è un senso di elevata leggerezza e di una grandissima reattività, che però su una corsa lenta o recovery run può dare un pò fastidio, obbligandoti quasi ad accentuare la rullata sull'appoggio del tallone in modo da sfruttare maggiormente l'ammortizzazione posteriore.


CORSA MEDIE/VELOCI

Su questa tipologia di corsa la situazione cambia notevolmente, perché sembra che la scarpa si svegli, offrendo un concentrato di reattività, potenza in spinta e gran comfort, questo grazie anche al contributo della suola in carbonio e delle mescole tecnologiche implementate dal Team Nike su questa scarpa. Per sfruttarle a pieno, secondo una mia opinione, bisogna correre sotto ai 4:00 min/km altrimenti risulta, come detto precedentemente, un pò scomoda.


CORSE LUNGHE?

Si, siamo favorevoli anche per questa tipologia di corsa, ma si deve considerare che è pur sempre una scarpa molto reattiva, con un peso relativamente contenuto. Le consigliamo anche per le maratone, a condizione che la si voglia correre ad un ritmo tra i 3'50'' e i 4'10'' al km.


QUANTO DURANO?

La durata è sempre un fattore che dipende da tante variabili, come per esempio il peso dell'atleta, la tipologia di appoggio e di corsa, e sopratutto dalla quantità di chilometri corsi. Considerando però la piastra in carbonio, che a differenza di quella in nylon ha una durata leggermente inferiore, e che non è una scarpa per tutti i giorni, possiamo stabilire che il chilometraggio di vetta è di circa 700km, ma ripeto la durata di una scarpa è sempre una questione personale dove non è possibile stabilire una certezza.


INFORMAZIONI TECNICHE

Genere: Uomo/Donna

Peso della scarpa: 250gr. - ( 42 1/2 )

Supporto antipronazione: Nessuno ( neutra )

Drop: 11 mm (23 mm avampiede, 34 mm tallone)

Superficie di corsa: Strada

Peso Runner: Medio - Leggero (70-80 Kg.)

Passo corsa: Veloce (< 4 min/km) — Medio - Veloce (4-5 min/km)

Distanza percorsa: Medio/Lunga


PER CONCLUDERE

Le Nike Zoom Fly 3 sono le migliori scarpe sul mercato per fascia di prezzo secondo il nostro punto di vista, consigliate per costruzione, confort e reattività. Il suo peso di 250g circa le limita un pò sulle lunghe distanze ma su corse medio/veloci o su allenamenti di qualità sono eccezionali.


PREZZO

Su Nike il prezzo di listino è di 159,99€ nelle colorazioni Aurora Green e White/Racer Blue/, ma online si riescono a trovare scontate ad un prezzo che si aggira tra i 100€ e i 130€ circa (nel mese corrente - Marzo 2021). Per facilitare la ricerca, ecco dei link su cui poter trovare queste scarpe:


     Nike: | 159,99€     | ---> LINK      
Maxisport: | 99€ -- 135€ | ---> LINK 
 MRunning: | 129,99€     | ---> LINK 
  Cisalfa: | 129,99€     | ---> LINK 


Scritto da:

@jack676

1.592 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti